Pinza Crimpatrice Manuale Idraulica: Come Utilizzarla?

Posted on
pinza crimpatrice

Il nostro post di oggi riguarda la pinza crimpatrice manuale idraulica B12. In particolare, parleremo di cosa è possibile pressare, oltre a qualche dato tecnico importante. L’operazione della crimpatura, consiste nella connessione di un cavo a una terminazione.


Partiamo dalle basi: i cavi metallici in acciaio inox.

I cavi (o funi) possono essere i differenti diametri, disponibili in 3 tipologie di strutture. Inoxmare, per esempio, ha in gamma una serie di funi in acciaio inossidabile che comprende cavi:

  • spiroidali (19 fili rigido)
  • a 6 trefoli di 7 fili con anima metallica a 7 fili (49 fili semi-rigido)
  • a 6 trefoli di 19 fili con anima metallica a 19 fili (133 fili morbido)

Per tante applicazioni architettoniche è raccomandabile l’utilizzo di un cavo semi-morbido 7×7 che sarà il nostro metro di riferimento per le misurazioni che seguiranno.

Pinza crimpatrice idraulica– Cosa è possibile pressare?

Le pinze crimpatrici idrauliche B12, insieme alle apposite matrici di crimpatura, possono pressare:

  • terminali per cavo ad uso nautico (2.5/4 mm, limitato per Æ 5mm)
  • mini-terminali (1.5/8 mm)

Così si esegue una crimpatura esagonale.

 

Pinza crimpatrice idraulica – Qualche dato tecnico.

La forza di pressione massima è di 12/16 To. Lo spessore massimo pressabile, invece, è di 12 mm. La corsa massima del pistone, inoltre, è di 22 mm e la lunghezza di 480 mm. E il peso? E’ di 5,2 Kg.

Pinze crimpatrici idrauliche – Qualche consiglio utile.

E’ necessario utilizzare dei prodotti specifici per una manutenzione corretta di una pinza crimpatrice idraulica. Primo tra tutti l’olio idraulico giusto! La scelta di questo prodotto è, infatti, fondamentale. Noi consigliamo lo Shell Tellus T15. Inoltre, a fine lavoro sarà necessario ingrassare la testa della pinza e le matrici che sono state utilizzate con un prodotto antiruggine.


Vuoi saperne ancora sulle pinze crimpatrici idrauliche? Giovedì pubblicheremo un nuovo post con altri consigli utili su come utilizzarle! Iscriviti al nostro blog per tenerti aggiornato.

Scoprile qui

2 thoughts on “Pinza Crimpatrice Manuale Idraulica: Come Utilizzarla?”

  1. articolo interessante ma necessito di altre info perchè sto valutando l’acquisto della pinza non comprendo bene il limite di utilizzo. Per una sartia di 6 mm e pressarci il “tubetto” terminale di un arridatoio è adatta?

    1. Salve Alberto,
      intanto grazie per la tua domanda. Con la pinza crimpatrice idraulica B12 e le apposite matrici di crimpatura è possibile pressare i seguenti terminali:

      – Terminali per cavo uso nautico 2.5/4 mm (limitato per Ø 5mm), crimpatura esagonale (NOSTRI ARTICOLI 8316-8317-8320-8620)

      – Mini-Terminali 1.5/8 mm, crimpatura esagonale (NOSTRI ARTICOLI 8445-8446-8447-8448-8449-8450-8558)

      Resto a tua disposizione per qualsiasi altro dubbio.

      Alessandro – Staff Inoxmare
      http://www.inoxmare.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa Privacy Ai sensi dell’art.13 del regolamento (UE) 2016/679 i dati personali raccolti nella presente forme saranno trattati solo per rispondere alle richieste inviate. Per maggiori informazioni consultare l’informativa Privacy completa.

WordPress Theme by RichWP