Corrosione per Vaiolatura (Pitting). Quali le Cause?

Posted on

La vaiolatura (detta anche “pitting corrosion”) è, con tutta probabilità, il fenomeno corrosivo più conosciuto in relazione agli acciai inossidabili. Ma quali sono le cause di questo fenomeno? E com’è possibile evitarlo?  


Vaiolatura. Da cosa è causata?

La vaiolatura è causata da una lacerazione locale dello strato passivo. Ma da cosa deriva? Questo fenomeno deriva dall’azione di elementi fortemente attivanti come ad esempio gli ioni cloruro (Cl-) oppure fluoruro (Fl-). Ma quali sono le cause di questo fenomeno?

  • disomogeneità della superficie metallica (rugosità elevata o presenza di scaglie superficiali)
  • perdita localizzata di passività
  • contaminazioni superficiali ferrose o non metalliche (es. inclusione di solfuri)
  • rottura meccanica o chimica di rivestimento antiossidante.

Per gli acciai inossidabili (leghe resistenti alla corrosione), la causa più comune di vaiolatura è proprio la distruzione altamente localizzata della passività. Questa è dovuta principalmente al contatto con l’umidità in presenza di alogenuri.

Come si presenta?

Il fenomeno del pitting è riconoscibile dalle puntinature (dette anche vaioli) che si formano sulla superficie del materiale. Queste puntinature sono caratterizzate da un cratere (detto area anodica) che è circondato da un alone (detto area catodica). Semplicemente, si manifesta superficialmente con piccoli fori (talvolta invisibili ad occhio nudo) circondati da un alone scuro e da una serie di cavità sottostanti che si sviluppano in profondità.

Tipi di vaiolatura.

La corrosione puntiforme è una delle forme di corrosione più insidiose. Questa, infatti, potrebbe causare rotture da perforazione. Possono esserci diverse tipologie di vaiolatura. Ecco quali:

  • di tipo penetrante
  • di tipo cavernoso.

Come evitarla?

Ma come è possibile evitare questo tipo di corrosione? In questi casi è necessaria la scelta di leghe con elevati quantitativi di cromo, nichel e molibdeno. Questi elementi, infatti, hanno uno strato passivo decisamente più stabile e resistente. Per evitare il processo di pitting, viene comunque consigliato di evitare ambienti contenenti alti quantitativi di ioni cloro e alogenuri in genere.


Scopri le disponibilità, i prezzi e gli sconti sui nostri articoli in acciaio inox AISI 304 e AISI 316. Vieni nel nostro web shop! Registrarsi è facile.

Clicca qui
WordPress Theme by RichWP