Imbarcazioni a Vela – Circuiti di Regolazione delle Vele

Posted on
imbarcazioni a vela

Le barche a vela sono un tipo di imbarcazione la cui propulsione si affida principalmente allo sfruttamento del vento. Il motore, infatti, riveste solo un’azione di supporto, nello specifico durante le manovre in porto. Le imbarcazioni a vela hanno, inoltre, una particolare tipologia di attrezzatura a bordo.


Il boma: cos’è e a cosa serve?

Nelle imbarcazioni a vela, il boma (n.1 – vedi figura) è costituito da una trave in alluminio, legno o fibra di carbonio volta a sostenere proprio la base della randa (n.4 – vedi figura).

Questo è fissato all’albero (n.2 – vedi figura) tramite uno snodo, detto anche trozza (n.3 – vedi figura) che consente al boma stesso di modificare il suo orientamento rispetto all’albero. La varea (n.6 – vedi figura), invece, è l’estremità libera e opposta del boma.

I circuiti di regolazione delle vele: cos’è collegato al boma?

Possono essere collegati al boma i seguenti circuiti di regolazione delle vele.

  • Il tesabase (o base 9):

– fissato all’angolo di scotta della vela

– regola la tensione della base della randa.

  • La scotta (n.7 – vedi figura):

– collega un punto del boma ad un ancoraggio solido della coperta

– regola l’apertura sia del boma che della vela fissata su di esso, rispetto all’asse longitudinale della barca.

  • Il vang (n.8 – vedi figura):

– paranco regolabile

– consente di regolare l’inclinazione verticale del boma, modificando la forma della vela.

  • Le borose (n.5 – vedi figura):

– una o più cime

– consentono di ridurre la dimensione della vela, ovvero di “terzarolare”.


Imbarcazioni a vela. Scopri come acquistare online tutti gli accessori nautici.

Scopri i nostri accessori nautici in acciaio inossidabile. Effettua i tuoi ordini online sul nostro webshop. Facile, veloce, conveniente!

Clicca qui
WordPress Theme by RichWP