Tende a Vela per il Giardino – Cosa Serve per Installarle?

Posted on
tende a vela

In questi anni, in alternativa ai classici gazebo e ombrelloni, si sono fatte strada le tende a vela per il giardino.

Questo tipo di copertura, infatti, risulta economico e moderno, soprattutto in termini di design.


Tende a vela: diverse tipologie.

Sul mercato si trovano diverse tipologie di tende a vela: da quelle fisse (che possono essere impermeabili e ombreggianti) fino a quelle avvolgibili-motorizzate (facili da chiudere in caso di vento e perfette per la manutenzione durante l’invernaggio). Ovviamente, tutte disponibili in diverse misure, forme (quadrata, triangolare e rettangolare) e colori.

Dove usarle?

Le tende a vela possono essere utilizzate in diversi ambienti, proprio grazie alla loro praticità ed efficienza. Vengono, infatti, usate come coperture di terrazzi e giardini, per arredare spazi esterni in maniera esteticamente gradevole, oppure per utilizzi più funzionali (tettoia per auto). Grazie alla loro facilità nel montaggio/smontaggio e alla loro praticità nell’utilizzo risultano perfette da rimuovere in poco tempo (soprattutto grazie ai moschettoni) e da spostare a seconda dell’inclinazione del sole.

Tende a vela: come montarle?

Per il montaggio di queste coperture è necessario l’utilizzo di diversi accessori (spesso in acciaio inox o zincato) solitamente usati nella nautica. Le tende a vela, quindi, vengono installate nel montante di ancoraggio a cemento e a piastre di ancoraggio a muro. Un’installazione di questo tipo, infatti, viene effettuata a parete. I lembi della tenda vengono fissati su pali di ancoraggio in acciaio inox o alluminio anodizzato; entrambi materiali che risultano estremamente resistenti sia all’usura nel tempo che alla salsedine. Questo tipo di pali sono robusti e, quindi, non soggetti a flessioni così da permettere:

  • tensione ottimale della vela
  • scolo di acqua piovana
  • resistenza al vento.

Oltre al palo di ancoraggio saranno necessari altri accessori come:

  • piastre di ancoraggio/staffe da parete (da posizionare nel terreno o sulla parete)
  • tasselli ancoranti (per il posizionamento della piastra/staffa)
  • moschettoni (da agganciare alla vela e al grillo saldato alla piastra)
  • tenditori (che permettono la tensione della vela).

Tutto preferibilmente in acciaio inossidabile AISI 316/A4, per una maggiore resistenza agli ambienti marini. Inoltre, è possibile l’uso di cavi in acciaio inossidabile.


Visita il nostro sito www.inoxmare.com e scopri tutti in nostri accessori nautici in acciaio inossidabile. Registrati al sito, potrai visualizzare disponibilità e prezzi in tempo reale.

Visita il sito

Vuoi leggere altri articoli? Continua qui.

WordPress Theme by RichWP