Tipi di Filettature – Quali Sono? Quali Elementi le Caratterizzano?

Posted on
filettature

Solitamente, le viti, i bulloni e in dadi sono a filetti singoli. Esistono, però, elementi a filetto doppio (o triplo) che prevedono un avanzamento rispettivamente pari al doppio (o al triplo) del passo. E’ possibile differenziare le varie tipologie di filettature previste dalle unificazioni per la forma del profilo. Queste ultime, infatti, sono atte ad assolvere a esigenze funzionali e di applicazione.


Quali sono i tipi di filetto?

Le forme standard più utilizzate di filetto sono tre:

  • filettature triangolari
  • filettature quadrate
  • filettature trapezie.

filettatura

Vediamole più nel dettaglio. La filettatura triangolare viene usata principalmente come “collegamento”. In questo caso, l’angolo tra i filetti è 60° e la cresta del filetto può essere piana o arrotondata. Gli altri due tipi di filettature (quella quadrata e quella trapezia), invece, sono utilizzati per le trasmissioni di coppia (o potenza). Le filettature trapezie, per esempio, possono subire modifiche con frequenza. L’angolo tra filetti, in questo caso, passa da 10° a 15°, con la conseguente riduzione dello spazio tra i denti. Si è così in grado di ottenere una maggiore efficienza. Qualche esempio? La vite madre del tornio oppure le viti nelle macchine utensili a comando meccanico.

Ma quali sono gli elementi che caratterizzano una filettatura?

La filettatura si caratterizza grazie a diversi elementi fondamentali. Ma quali sono questi elementi?

  • diametro nominale
  • passo del filetto
  • verso dell’elica.

Le dimensioni unificate dei filetti contemplano, inoltre filettature:

  • metriche M a passo normale o fine (millimetro: unità di misura)
  • Whitworth W (pollice: unità di misura)
  • Gas (pollice: unità di misura).
La designazione delle filettature.

Da cos’è costituita la designazione delle filettature?

  • simbolo laterale (identificativo della filettatura)
  • diametro nominale, in pollici o millimetri (diametro esterno della vite)
  • passo, in millimetri (quando diverso da quello del diametro nominale)
  • numero di principi (se maggiore di uno)
  • verso dell’elica (se sinistro).

Cerchi bulloneria, raccorderia, accessori nautici in acciaio inox o elementi di fissaggio per impianti fotovoltaici in AISI 304 e 316?

Visita il nostro sito. Registrati al nostro e-commerce per visualizzare in tempo reale prezzi e disponibilità di tutti i nostri prodotti.

Clicca qui

Vuoi leggere altri post? Continua qui.

WordPress Theme by RichWP