Domanda Tecnica – Acciaio Inox AISI 304 Arrugginito in Piscina. Cosa Fare?

Posted on
condotte in acciaio

Qualche giorno fa ci è stata fatta sul blog una domanda tecnica molto interessante riguardante l’acciaio inox AISI 304 arrugginito.

La domanda era così interessante che abbiamo voluto condividerla con voi in questo post.


La Domanda tecnica: AISI 304 arrugginito.

Uno dei nostri utenti ha dei paletti in acciaio inossidabile 304 lungo il perimetro della piscina. I paletti sono innestati, nello specifico, in un marmo estremamente poroso. Ma qual è il problema? Con sistematicità i paletti in questione cacciano la ruggine. Ma come fare per toglierla? Il nostro utente, quindi, ci ha chiesto se esiste un prodotto che non rovini il marmo e che allo stesso tempo tolga anche la ruggine.

 

La risposta del nostro tecnico.

Per quanto inossidabile, l’acciaio inox AISI 304 non è l’ideale per le piscine. La presenza di acido cloridrico e l’umidità persistente, infatti, non lo rendono la scelta più idonea.

A bordo piscina sarebbe stato più idoneo, per esempio, l’Acciaio inox AISI 316 (utilizzato anche nelle imbarcazioni) che, grazie all’aggiunta di molibdeno, garantisce una protezione migliore.

Consigliamo, quindi, di provare con un prodotto come lo Sparkle della Chemsearch, che non contiene acidi e non dovrebbe aggredire il marmo.

Se le macchie di ruggine persistono, allora, occorre rimuovere i paletti e procedere con un decapante acido (che sicuramente non risparmierebbe il marmo). Inoltre, sarà necessario usare lo Sparkle anche per la manutenzione, perché oltre a rimuovere gli ossidi questo rilascia una pellicola protettiva sulla superficie per prevenire ossidazioni.

 

Intanto, ringraziamo il nostro utente che ci ha permesso di affrontare una tematica davvero molto utile.

Avete anche voi qualche domanda tecnica da inviarci? Potete farlo qui. Cliccate e compilate il form.

Inviaci la tua domanda

Il nostro staff qualificato risponderà con rapidità e competenza ad ogni vostra domanda!

WordPress Theme by RichWP